22 Marzo 2021

Andrea Scanzi Giletti, il ‘furbetto’ del vaccino: la ridicola polemica contro il giornalista

scanzi

Andrea Scanzi Giletti: il giornalista si è vaccinato ed è finito nel mirino della critica: difeso anche dal ‘nemico’ Sileri da Giletti

La polemica riguardo i vaccini è cominciata ancor prima che la campagna vaccinale iniziasse, in quello che ormai sembra un lontanissimo dicembre 2020. La situazione relativa alla sospensione dei vaccini AstraZeneca non ha, di certo, rassicurato la popolazione italiana, ancora più titubante sul da farsi.

Se questo si aggiunge anche chi vuole cercare complotti e favoritismi a favore di taluna o talaltra persona, il gioco, becero, è fatto. Se poi nella mischia si inserisce anche un nome noto allora la frittata è servita.

Il giornalista del Fatto Andrea Scanzi ha ricevuto la dose di vaccino AstraZeneca. Un’affermazione, questa, che non dovrebbe far scalpore. E invece no, in Italia fa scalpore anche una persona che si vaccina.

Scanzi, durante una delle sue dirette su Facebook, ha spiegato chiaramente perchè è stato sottoposto alla vaccinazione (con l’Astrazeneca), nonostante la categoria dei giornalisti non è inclusa, al momento, tra quelle con carattere di urgenza. Ed ecco, puntuale, la polemica.

Ieri, nella trasmissione Non è l’Arena di Giletti, il conduttore ha intervistato il direttore dell’ASL di Arezzo (città dove vive Andrea Scanzi) incalzandolo, più volte, riguardo una possibile ‘furbata’ del giornalista toscano.

Il direttore Evaristo Giglio spiega: “Prima di fare una prenotazione online, cosa su cui la regione sta lavorando, la mia Azienda Sanitaria ha fatto in modo tale da avere una lista cartacea di persone che o erano state chiamate e poi non erano state vaccinate perché non potevano, o altri tipi di persone, come disabili, insegnanti che avevano saltato il turno…”.

Quando Giletti domanda a quale categoria appartenesse Scanzi per ricevere il vaccino Giglio risponde: “Per quanto riguarda il caso Scanzi, Scanzi mi venne segnalato verso il 20 febbraio dal medico curante che mi ha chiesto di farlo rientrare nelle riserve. Quando ho chiesto a che titolo mi è stato detto che lui ha due genitori fragili, ovvero che hanno delle patologie che sono ascrivibili alle classi delle patologie vulnerabili. Quindi Scanzi rientra in questa categoria, presente anche nella prenotazione online. Scanzi è passato in coda a questa lista e quando le persone che avevano più urgenze sono state vaccinate è toccato a lui”.

QUI IL VIDEO ANCHE DELLA TESTIMONIANZA DI SILERI

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE L’ARTICOLO:Andrea Scanzi:Come può un governo essere coeso con Zingaretti, Salvini, Renzi e Berlusconi

SEGUICI ANCHE SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK E RESTA SEMPRE AGGIORNATO CON OGNI NOTIZIA DI CRONACA, ATTUALITA’, SPORT, CULTURA, EVENTI, POLITICA, CORONAVIRUS, UNIVERSITA’ E TANTO ALTRO ANCORA: CLICCA QUI E LASCIA UN MI PIACE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.